Organizzazione eventi aziendali, la nostra Guida. Puntata 1: tipologia ed obiettivi

organizzazione eventi aziendali

Organizzazione eventi aziendali: introduzione

Quanti di voi si sono ritrovati, almeno una volta, nel bel mezzo dell’organizzazione eventi aziendali?

Che si tratti di un evento privato, di un party o di un evento lavorativo, l’organizzazione di un evento è sempre un processo complesso ed articolato.

Per questo motivo, abbiamo deciso di iniziare una rubrica settimanale il cui titolo lascia ben pochi dubbi: Guida all’evento Perfetto.

In questa rubrica prenderemo in esame, settimana dopo settimana, i vari passaggi per organizzare un evento di successo con un’organizzazione chiara e completa.

Partiamo subito, quindi, con il primo step!

Organizzazione eventi aziendali, primo passaggio: tipologia ed obiettivi

Senza dubbio, prima di intraprendere la vera e propria organizzazione di un evento, bisogna prendersi del tempo per studiarne a fondo la tipologia e gli obiettivi.

Partendo dall’aspetto più immediato, si inizia differenziando gli eventi privati dagli eventi aziendali. Quest’oggi ci soffermeremo di più sui secondi, in quanto richiedono sicuramente una maggiore pianificazione ed un’organizzazione più dettagliata.

A chi ci rivolgiamo?

Eventi aziendali, dunque. Ma che tipo di eventi? Per dividerne le varie tipologie, bisogna innanzitutto capire a chi è rivolto l’evento:

  • Al pubblico: un evento aperto a tutti, dove chiunque può entrare, partecipare alle attività, informarsi ed aprire un dialogo con l’azienda.
  • Ad una lista di invitati: un evento in cui partecipano clienti o fornitori selezionati, divisi per segmento, area di interesse o secondo altri criteri.
  • A membri interni o correlati all’azienda: un evento rivolto ai partner aziendali, agli sponsor, a fornitori o ai dipendenti e collaboratori stessi dell’azienda.

Qual è il nostro obiettivo principale?

Una volta stabilito il pubblico al quale “parlare”, non possiamo prendere in esame le tipologie d’evento senza correlarle direttamente ai loro obiettivi

Identificare un obiettivo preciso per un evento non è sempre facile come sembra. Partiamo dall’identificazione di alcuni degli obiettivi principali che può avere un evento, descrivendoli brevemente:

  • Acquisizione: acquisire nuovi clienti e farsi conoscere facendo parlare di sé, ampliando la brand awareness. In quest’ottica, si può puntare all’aggressione di nuovi segmenti di mercato, di una tipologia di utenti diversa da quella già posseduta o di aree di mercato non insediate.
  • Lancio: lancio di nuovi prodotti/servizi, oppure novità di qualsiasi tipo riguardanti l’azienda. Il lancio può essere inteso anche come prima apparizione sul mercato di un brand o dell’azienda stessa, con l’obiettivo quindi di far colpo sul pubblico.
  • Informazione: informare riguardo attività, iniziative, appuntamenti futuri riguardanti il core business dell’azienda.
  • B2B: detto anche Business to Business. Si intende qualunque obiettivo rivolto ad altre aziende. Volto alla ricerca di nuovi partner commerciali, alla conquista di sponsor, alla scelta di fornitori, alla cooperazione con aziende correlate, eccetera.
  • Formazione: solitamente rivolti a dipendenti e futuri collaboratori. Gli eventi di formazione hanno lo scopo di ampliare le conoscenze degli invitati. Servono per formare, quindi, su novità del mercato di riferimento, corsi professionali, politiche aziendali, risultati commerciali e tanto altro.
  • Interni: chi non ha mai partecipato ad un evento aziendale per festeggiare la fine dell’anno lavorativo o, comunque, l’importanza dell’organizzazione? Lo scopo è semplicemente quello di gratificare i propri dipendenti, facendoli sentire fieri di far parte di una “grande famiglia”. Sicuramente, il fine ultimo, è diminuire il turnover dei propri collaboratori, e farli sentire partecipi dei valori aziendali, aumentandone soddisfazione e produttività.

Organizzazione eventi aziendali: le tre macro tipologie di evento

Ora che abbiamo analizzato il pubblico e gli obiettivi principali che può avere un evento, possiamo unirli determinando tre macro tipologie di evento.

Non vi resta che continuare nella lettura e stabilire qual’è quella che appartiene maggiormente all’evento che volete realizzare:

  • Customer: dall’inglese, customer=cliente. Racchiude tutti gli eventi rivolti al pubblico aventi obiettivi di acquisizione o lancio.
  • Trade: in questa categoria rientrano gli eventi B2B volti all’acquisizione di partner e sponsor, oltre che alla conquista di fornitori o aziende clienti.
  • Istituzionale: gli eventi rivolti ai dipendenti con obiettivi di formazione o fidelizzazione, oltre che di informazione.

Per oggi questa prima puntata della Guida all’evento perfetto è giunta al termine, la prossima settimana vedremo qual è il secondo step, non perdetevelo!

Volete cercare subito la vostra location ideale? Qui trovate il nostro elenco!

Vi è piaciuto questo primo articolo  e non volete perdere le prossime novità? Iscrivetevi qui per restare sempre aggiornati!

 

Related posts

comunicazione-prima-di-un-evento

Organizzazione eventi aziendali, la nostra Guida. Puntata 8: la comunicazione prima di un evento

Organizzazione eventi aziendali: la perfetta comunicazione prima di un evento

Eccoci qui, ormai siamo quasi in dirittura d’arrivo. Oggi parliamo di uno degli…

Leggi Tutto

allestimento evento aziendale

Organizzazione eventi aziendali, la nostra Guida. Puntata 7: l’allestimento

Allestimento evento aziendale – E’ arrivata la settima puntata della nostra fantastica guida su come organizzare gli eventi aziendali!

In questa puntata affronteremo…

Leggi Tutto

tecnologia eventi aziendali

4 trend tecnologici che stanno rivoluzionando il mondo degli eventi

Tecnologia eventi aziendali Il panorama degli eventi aziendali è in costante evoluzione.

Per questo, è importante rimanere sempre aggiornati.

Come in qualunque altro…

Leggi Tutto

Partecipa Alla Conversazione

Cerca

Agosto 2019

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31

Settembre 2019

  • L
  • M
  • M
  • G
  • V
  • S
  • D
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
Dimensione
Prezzo
Dotazioni
Servizi

Compare listings

Confronta